Nota esplicativa degli Orientamenti
n. 5

Si è voluto che il Movimento dei SI fosse un movimento ecclesiale al quale possano partecipare laici, ministri ordinati 17 e, dietro il permesso dei loro superiori, religiosi/e, consacrati/e secolari 18.

______________________________
 17 Can. 298 - §1: «Nella Chiesa vi sono associazioni, distinte dagli istituti di vita consacrata e dalle società di vita apostolica, in cui i fedeli, sia chierici, sia laici, sia chierici e laici insieme, tendono, mediante l’azione comune, all’incremento di una vita più perfetta, o alla promozione del culto pubblico o della dottrina cristiana, o ad altre opere di apostolato, quali sono iniziative di evangelizzazione, esercizio di opere di pietà o di carità, animazione dell’ordine temporale mediante lo spirito cristiano».
 18 Can. 307 §3: «I membri degli istituti religiosi possono aderire alle associazioni, a norma del diritto proprio, con il consenso del proprio Superiore».
Resta inteso che tali membri restano sempre strettamente e prioritariamente legati agli impegni del proprio Istituto di appartenenza.